CHIUSO PER FERIE DAL 5 AL 18 AGOSTO. GLI ORDINI EFFETTUATI VERRANNO SPEDITI DAL 19 AGOSTO.

La liquirizia, Glycyrrhiza glabra, è nota per i suoi molti usi alimentari umani, specie per prodotti dolciari e liquori e per le sue numerose proprietà benefiche.
La radice di liquirizia è particolarmente ricca di glicirrizina, fitosteroli e diversi flavonoidi.
Antinfiammatoria, lenitiva, disinfettante, antiossidante, la sua versatilità è rinomata e conosciuta già dai tempi antichi.
Ma la liquirizia può essere adatta anche per l’alimentazione degli animali domestici?

Liquirizia per i cani e i gatti

In commercio esistono snack aromatizzati alla liquirizia o farmaci per la gastrite con estratti di liquirizia per cani e gatti, in cui una piccola presenza di liquirizia aiuta ad intervenire contro determinate problematiche.

Certamente va escluso l’utilizzo di articoli per i consumatori finali, che certamente non fanno bene a questi animali domestici perchè sono prodotti ad uso umano, non specifici, spesso con l’aggiunta di zuccheri ed altri ingredienti.
Come va evitato l’utilizzo di liquirizia pura, anche se in dosi minime, senza consenso ed indicazione del veterinario, in quanto potrebbe causare problemi gastroenterici, ipertensione o anche problemi al fegato.

La liquirizia per i cavalli

La liquirizia è molto utilizzata nei mangimi e molto apprezzata per l’alimentazione dei cavalli.
Questi superbi animali mangiano in modo vorace e veloce e soffrono infatti di un apparato digerente sensibile, spesso minacciato da un eccessivo immagazzinamento di aria che porta all’arrotolamento del colon: un avvenimento comune che rappresenta una delle principali cause di morte. Grazie alle sue doti distensive e antinfiammatorie, la liquirizia previene e annulla questo rischio potenziale.

La liquirizia agisce come una sorta di medicina, un ottimo antidoto per la distensione dell’apparato digerente.

Ovviamente non stiamo parlando di prodotti ad uso del consumatore finale contenenti mannosio, ma di prodotti come snack, ricompense, premietti, studiati appositamente per l’alimentazione del cavallo, dove spesso la liquirizia viene combinata ai semi di lino o ad altri ingredienti selezionati di origine naturale.

Il laboratorio Menozzi

In azienda vengono effettuate numerose tipologie di analisi, partendo dalla materia prima.
Il laboratorio interno ha esperienza e capacità per realizzare ogni tipo di scheda tecnica e capitolato richiesto (quanto a dimensioni, pesi, batteriologia, contaminanti).

La certificazione FSSC 22000, che riunisce insieme due certificazioni di fondamentale rilevanza, quali la BRC e la IFS, è un’ulteriore garanzia di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduci »